LA SOCCA' E LA RICCA GASTRONOMIA DI NIZZA

Nizza

Nizza

La Socca'

La Socca'

Mercato dei fiori

Mercato dei fiori

 

LA SOCCA' E LA RICCA GASTRONOMIA DI NIZZA - CODICE ISPIRAZIONE DI VIAGGIO: UT4FRS529

Si viaggia per conoscere l’arte, la cultura, la lingua del Paese che si decide visitare. Si viaggia per svago, per fughe romantiche e per godere delle bontà culinarie che ci affascinano in quanto sconosciute. Il cibo che non siamo soliti trovare nella nostra quotidianità è motivo di scoperta, di foto sui social e di palato e occhi che sanno ricordare, quando si ritorna a casa. Una città adatta a tutti e dalla gastronomia ricca, genuina, casalinga e molto gustosa, è in Francia. Nizza, regina della Costa Azzurra e perla della gastronomia d'Oltralpe, è il luogo perfetto per un viaggio ricco di profumi e sapori alla scoperta di un antico piatto tradizionale. Nizza, conosciuta nel  mondo per i suoi sapori poveri ma genuini, vi farà provare la Socca, profumata, fragrante, croccante fuori, morbida all’interno, saporita, è uno dei piatti mediterranei più famosi e gustosi consumati nelle tavole provenzali e della Costa Azzurra.  La Socca, si differenzia dalla sontuosità della cucina nizzarda, celebre infatti per l’insalata di verdure crude con uova sode e filetti d’acciuga, per il pan-bagnat, la pissaladièr, la ratatouille e la mesclun. La Socca a base di farina di ceci, ricca di proteine, vitamine e sali minerali, pare sia nata circa 8000 anni fa, come piatto preferito dai marinai francesi. Intorno ai primi anni del Novecento, Thèresa, una venditrice nizzarda, di buon’ora, iniziò a sfornare abbondanti porzioni di questa pietanza, da vendere ai pescatori tornati in porto, dopo la pesca notturnea. Oggi, troverete numerosi venditori ambulanti in giro per i quartieri della città per offrire ai turisti una porzione di farinata. Dai bordi leggermente abbrustoliti, dall’aspetto dorato e croccante, la Socca nizzarda custodisce al suo interno, morbido e gustoso, l’inconfondibile sapore robusto dei ceci e dal piccante del pepe. La farinata ben si presta a essere servita con olive, carciofini sott’olio oppure accompagnata da un formaggio dal sapore energico, quali Roquefort e Camembert. Nei Cafè e nei bistrot della grande città costiera si possono degustare le specialità tipiche della cucina nizzarda, assistendo anche a un bel concerto dal vivo di musica jazz e lirica. 

Questo sito utilizza cookie tecnici e di terze parti per fini operativi, statistici e pubblicitari. Per sapere a cosa servono i cookie e per impostare le proprie preferenze visitare la pagina Privacy Policy. Continuando la navigazione o chiudendo questo avviso, acconsenti all'uso dei cookie e ai termini riportati alla pagina Privacy Policy.
OK